Jack The Trick – Lo sai che reppo

Sembra uscito dalla penna di Ugo Pratt questo ragazzo sanmarinese J.T.T. un Corto Maltese del futuro, snodato affascinante e allampanato Il ricordo del bambino con la sindrome di Tourette, il ricordo de “La Mia Infanzia” è ormai lontano, quasi all’improvviso sbiadito.

Eccolo che ci assale spavaldo col suo linguaggio un pò selvatico e un pò incazzato. E’ Musica “Trap” – “Rap” chiamala come vuoi, ma è Musica, ma è Parola che ha il sapore del presente

…”lo sai che reppo, lo sai che reppo sono il peggio del meglio sono il meglio del peggio tu lo fai per moda io lo faccio per gola tu lo fai perché lo fanno io lo faccio perchè mi serve dici cose che tutti sanno che tu fumi e che vedi renne”… Lo sai che reppo, lo sai che reppo.

Jack The Trick pseudonimo di Giacomo Tassinari classe 1998 vive fra San Marino e Santarcangelo di Romagna. Appassionato di musica fin da sempre, scrive la sua prima canzone rap in vista dell’esame di terza media. Affronta il palco per la prima volta a 16 anni in occasione del concerto organizzato dall istituto scolastico che frequenta e vince cosi la ‘paura’ davanti a 400 suoi coetanei. Continua a coltivare la sua passione per la musica scrivendo testi che parlano della sua infanzia, di storie d’amore, problematiche quotidiane e del bisogno di rivalsa nella sua esistenza. A sei anni infatti compaiono i primi segnali della Sindrome di Gilles de la Tourette che lo rende bersaglio di discriminazioni da parte dei coetanei, ma gli dà anche l’occasione di riversare tutta la sua rabbia nella musica.La musica rappresenta per JTT la sua essenza; quello che vorrebbe trasmettere a coloro che gli consentiranno di farsi conoscere, è la potente e magica energia che solo la musica può generare e che è anche un arma micidiale per combattere i problemi quotidiani. Jack The Trick è pronto per trasportarti con la sua musica nei luoghi più reconditi della sua anima.